Alice Sanpaolesi de Falena

Dottore Commercialista Revisore Contabile

Come per gli scorsi anni anche il 2017 porta con sé un buon numero di novità per i professionisti e più in generale per i contribuenti, vediamo alcune delle modifiche introdotte:

TAX DAY

Ormai da molti anni i contribuenti vedono “raggruppate” in un unico giorno (il 16 giugno per la precisone) le scadenze dei versamenti più cospicui dell’anno: ovvero le imposte scaturenti dalla dichiarazione dei redditi e dalla prima rata IMU e TASI. Tale coincidenza di date genera un comprensibile disagio in termini economici per coloro che sono chiamati a pagare. Nel Decreto Legge 193 collegato alla Legge di Stabilità 2017 sono stati previsti due diversi termini di versamento: per quanto concerne il versamento IMU – TASI il 16 giugno mentre le imposte derivanti dalla dichiarazione dei redditi si pagheranno il 30 giugno. A tal proposito si osserva che purtroppo i versamenti vengono prorogati di soli 15 giorni e al contempo giova rilevare che un versamento (quello relativo all’acconto della cedolare secca sulle locazioni) è rimasto ancorato alla scadenza del 16 giugno, da ciò derivando che coloro che possiedono un immobile, lo hanno affittato e hanno optato per il regime della “cedolare secca” dovranno comunque compilare e versare questa imposta al primo round fiscale!

SOSPENSIONE CONTROLLI E PAGAMENTI

Viene previsto che dal 1° agosto al 4 settembre sono sospesi i termini per inviare documenti e informazioni agli Uffici dell’Agenzia delle Entrate che li hanno richiesti tramite gli “Avvisi bonari” e viene anche sospeso il termine di 30 giorni per pagare le somme dovute a seguito di controlli automatici e formali derivanti dalla liquidazione delle imposte sui redditi soggette a tassazione separata. Insomma “in vacanza tranquilli!”.

NOTIFICA TRAMITE POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

Un’altra importante novità contenuta nel Decreto 193/2016 consiste nell’obbligo di notifica degli Avvisi da effettuarsi obbligatoriamente tramite PEC (posta certificata elettronica) da parte dell’Agenzia delle Entrate ai professionisti iscritti in appositi albi (pertanto anche agli iscritti all’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri). L’obbligo decorre dal 1° luglio 2017, perciò da quella data sarà opportuno controllare spesso i messaggi in arrivo sulla posta certificata in modo da evitare la scadenza dei termini per le eventuali impugnazioni.

CHIUSURA DI EQUITALIA

Equitalia chiuderà con il 1° luglio 2017 e sarà sostituita dalla nuova “Agenzia delle Entrate – Riscossione” nei fatti non vi saranno modifiche nel rapporto tra Enti Creditori e contribuenti, ed i vecchi carichi di Equitalia passeranno alla nuova Agenzia sottoposta all’indirizzo e vigilanza del ministero dell’Economia e delle Finanze ed al monitoraggio della stessa Agenzia delle Entrate. Il nuovo Ente potrà anche svolgere l’attività di riscossione delle entrate tributarie e patrimoniali degli Enti Locali. Infine i rapporti del nuovo organismo saranno improntati alla collaborazione con i contribuenti ed al rispetto dello Statuto del Contribuente.

(Fonte “Il Sole 24 Ore”)