E. Bonanni

Responsabile Centro per lo Studio delle Malattie del Sonno – AOUP

 

Il Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana di Medicina del Sonno (AIMS – Pisa – 5/8 novembre) costituisce l’occasione di incontro annuale della comunità ipnologica italiana. L’AIMS – come è noto – riunisce specialisti di varie discipline mediche e non (prevalentemente neurologi, pneumologi, otorinolaringoiatri, pediatri, neuropsichiatri infantili, chirurghi maxillo – faciali, psicologi, fisiologi) impegnati nello studio clinico e nella ricerca nel settore della medicina e della ricerca sul sonno.

Il titolo, deciso per questa XXIV edizione del congresso, ”Dalla ricerca di base alla clinica”, vuole in particolare sottolineare la multidisciplinarietà e la trasversalità del sonno e la grande importanza della collaborazione e della comunicazione tra le differenti professionalità e non solo all’interno dei singoli gruppi. Da un lato saranno cioè numerose le occasioni di aggiornamento, grazie alla presenza di relatori internazionali di assoluto valore scientifico ed ai numerosi incontri con l’esperto su temi importanti e dibattuti della medicina del sonno, legati ai complessi rapporti tra disturbi del sonno e altre condizioni fisiologiche (come la gravidanza o l’età evolutiva) o patologiche (come la cefalea o i disturbi psichici) con importanti implicazioni diagnostiche e terapeutiche. Inoltre, all’interno del Congresso ,si svolgerà la consegna del prestigioso Pisa Sleep Award, giunto alla decima edizione, che premia ricercatori europei che si sono particolarmente distinti nella ricerca sperimentale e clinica nella Medicina del Sonno.

La nuova direttiva europea sulla sindrome delle apnee ostruttive nel sonno e la patente di guida e le conseguenze per la gestione sanitari sulla gestione della patologia saranno, sicuramente, un argomento fondamentale per le conseguenze pratiche che avranno negli anni a seguire.

Numerosi simposi metteranno inoltre a confronto le esperienze locali ed i differenti punti di vista su molti temi caldi: un “update” sulla sindrome delle gambe senza riposo (contesto in cui molti ricercatori italiani hanno fornito un contributo importante), simposi su neurofisiologia ed aspetti clinici dei disturbi del sonno nelle malattie neurodegenerative e nell’epilessia, insonnia e disturbi psicopatologici, personalizzazione del trattamento ventilatorio della sindrome delle apnee ostruttive nel sonno e ventilazione non invasiva a lungo termine, opzioni chirurgiche in questo ambito, nuovi ambiti di utilizzo della melatonina, rapporti tra sonno e coscienza così come tra sonno e alimentazione. Gli incontri, organizzati in collaborazione con altre società, confermano la volontà di continuare ed implementare le collaborazioni scientifiche ed organizzative, nell’ottica di una ottimizzazione delle sempre più scarse risorse a disposizione e dei percorsi diagnostico-terapeutici. Un Simposio organizzato con i Tecnici di Neurofisiopatologia sarà dedicato all’aggiornamento sulla diagnosi ed il trattamento della sindrome delle apnee ostruttive nel sonno. Il ruolo delle innovazioni tecnologiche (tessuti intelligenti, smartphone, progettazione ergonomica)nella Medicina e nello studio del Sonno sarà oggetto di un ulteriore incontro. Quattro corsi dedicati ad odontoiatri, psicologi, medici del lavoro e medici di medicina generale, che si affacciano alla medicina del sonno, completano il programma congressuale. Per ogni informazione, il sito del congresso è http://www.avenuemedia.eu/source/congressi/congressi_2014/AIMS_Pisa/indice_AIMS_Pisa.html